Viaggio: il giro dell’Europa in bicicletta

ciclabile germania fiume elba

L’Europa in bici. Il 10 luglio della scorsa estate sono partito per un viaggio in bici attraverso l’Europa che mi ha portato a pedalare per 3724 km e 31 giorni in 13 paesi. Pedalare e viaggiare sono le due passioni che nutro da sempre e con più piacere nel mio tempo libero. Perciò mi è sembrato logico unirle e trasformare l’avventura in un viaggio in bici.

A ispirarmi l’idea di utilizzare la bici per viaggiare sono stati tanti altri cicloviaggiatori, di cui ho seguito le avventure sui libri o sui loro blog. Per anni mi sono chiesto: “Sarò in grado di farlo anch’io?”. Per trovare risposta a questa domanda, l’unico modo era quello di mettersi alla prova.

Il viaggio è stato svolto in solitaria, anche se poi, lungo la strada, non è passato giorno in cui non abbia incontrato nuovi amici o persone con le quali condividere momenti piacevoli.

Ho dormito quasi sempre negli ostelli della gioventù, oppure presso qualche affittacamere. Le pensioni cambiano nome a seconda del paese: si chiamano gasthaus in Austria e Germania, pension in Ungheria, noclegi in Polonia. La spesa media per l’alloggio è stata di 20 euro a notte: nell’Europa dell’Est si spende molto poco. Per tre notti sono stato ospitato da amici.

Tendenzialmente, ho evitato di prenotare in anticipo l’alloggio per la notte, perché sebbene avessi sempre chiara la meta finale di ogni mia tappa, in bici l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Così ho preferito vivere “hic et nunc” in tutto e per tutto. Pertanto, solo quando la giornata era prossima all’imbrunire, cominciavo a cercare una sistemazione.

Ho mangiato sempre comprando cibo nei supermercati e la sera sovente cucinavo con un fornelletto a gas da campo, che faceva parte della mia attrezzatura.

L’itinerario del mio viaggio è stato deciso prima, ma solo a grandi tracce. Sapevo che Amburgo sarebbe stato il punto più alto della mia avventura, il mio giro di boa. E sapevo che sarei passato per alcune città che avevo desiderio a visitare. Però, la strada da seguire l’ho sempre decisa il giorno stesso. Spesso mi sono affidato ai consigli della gente del posto per trovare la strada meno scontata, quella meno trafficata, oppure la più panoramica.
Piccola nota: odio i navigatori. Perciò mi sono sempre orientato utilizzando le vecchie e care mappe cartacee.

In Europa una delle scoperte più affascinanti è stata la presenza di tante ciclovie. Ho attraversato la Germania da est a ovest senza mai mettere “ruota” su strade adibite al traffico delle automobili. Infatti, anche nei paesi più piccoli, ogni strada tedesca è sempre affiancata da una ciclabile. Anche in Olanda vale lo stesso discorso. E senza andare troppo lontano, proprio nei primi giorni di viaggio ho potuto pedalare sulla ciclovia Eurovelo 7, che fa parte della rete ciclabile europea e che taglia il continente da Nord a Sud. Io l’ho imboccata poco dopo Verona, e da lì l’ho percorso tutta la Valle dell’Adige fino ad entrare poi in Austria.

La mia avventura è diventata un libro. Tornato a casa, ho sentito il bisogno di condividere la mia esperienza con tutti gli appassionati cicloviaggiatori o con chi aspira a diventarlo.

libro-europa-biciIl libro è interamente a colori ed è diviso in tre parti: racconto di viaggio (incontri, luoghi, aneddoti e info turistiche), inserto fotografico e una guida ragionata fatta di domande e risposte, per cercare di offrire spunti o consigli a chi decide di scegliere la bicicletta per viaggiare: consigli sulla bici, sulla preparazione (atletica e logistica), sull’equipaggiamento, sulla vita in viaggio e sulla gestione “economica” del viaggio.

Attualmente il libro è disponibile solo online e si può ordinare da qui: http://www.scriverepercomunicare.it/prodotto/europa-bici-libro/

 

IL PERCORSO

Durata viaggio: 31 giorni
Giorni pedalati: 25 (6 giorni di riposo)
Nazioni visitate: 13 (Italia, Austria, Slovenia, Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Germania, Olanda, Belgio, Lussemburgo, Francia, Svizzera)
Km totali: 3724
media km/giorno: 149km (solo giorni pedalati) / 120km (inclusi giorni di riposo)
Forature: zero (sono stato fortunato!)
Altitudine maggiore: 2106 m (Passo del San Gottardo)
Altitudine minore: -12 m slm (Old Elbe Tunnel, Amburgo)
Città o paesi che mi sono più piaciuti: Chiusa, San Candido (ITA), Vasvar (UNG), Wroclaw, Zielona Gora (POL), Berlino, Lingen (GER), Nancy (FRA), Brugg (SWI)
Città dove mi sarei fermato a vivere: Brema (GER)
Luogo più bello dove ho dormito: Youth Hostel di Liegi
Luogo più strano dove ho lasciato la bici per la notte: una stalla
Banane mangiate (stima): circa 80
Giorno migliore: ogni singolo momento. La bici azzera i pensieri inutili della mente e permette di godere il presente in tutta la sua pienezza.
Emozione più grande: ritrovare un’amica d’infanzia a Brno

LE TAPPE

Mi ero allenato prefiggendomi di pedalare almeno 100 km al giorno. Poi, giorno dopo giorno, il mio fisico si è abituato allo stare in sella praticamente tutto il giorno e le distanze si sono allungate. Fare cicloturismo non è come gareggiare. In viaggio la media non è alta, ciascuno può pedalare al proprio ritmo e si possono coprire lunghe distanze perché si ha davanti a sé tutta la giornata. È più una questione di testa che di gambe. Ecco nel dettaglio le mie tappe:

DOM 10/7 Desenzano del Garda → Rovereto, 108 km
LUN 11/7 Rovereto → St.Sigmund, 167 km
MAR 12/7 St. Sigmund → Dellach, 132 km
MER 13/7 Dellach → Wildenstein, 146 km
GIO 14/7 Wildenstein → Lenart, 142 km
VEN 15/7 Lenart → Vasvar, 140 km
SAB 16/7 riposo a Vasvar
DOM 17/7 Vasvar → Bratislava, 183 km
LUN 18/7 Bratislava → Brno, 143 km
MAR 19/7 riposo a Brno
MER 20/7 Brno → Długopole Zdrój, 161 km
GIO 21/7 Długopole Zdrój → Wrocław, 123 km
VEN 22/7 riposo a Wrocław
SAB 23/7 riposo a Wrocław
DOM 24/7 Wrocław → Zielona Góra, 183 km
LUN 25/7 Zielona Góra → Friedrichshagen, 183 km
MAR 26/7 Friedrichshagen → Havelberg, 154 km
MER 27/7 Havelberg → Boizenburg, 166 km
GIO 28/7 Boizenburg → Amburgo, 65 km
VEN 29/7 Amburgo → Brema, 138 km
SAB 30/7 Brema → Lingen, 154 km
DOM 31/7 riposo a Lingen
LUN 01/8 Lingen → Gennep, 172 km
MAR 02/8 Gennep → Liegi, 159 km
MER 03/8 riposo a Liegi
GIO 04/8 Liegi → Bastogne → Lultzhausen, 129 km
VEN 05/8 Lultzhausen → Nancy, 176 km
SAB 06/8 Nancy → Sainte Marie aux Mines, 116 km
DOM 07/8 Sainte Marie aux Mines → Brugg, 175 km
LUN 08/8 Brugg → Flüelen, 118 km
MAR 09/8 Flüelen → Milano, 151 km

Lascia un commento