Eric, dal Belgio all’Italia in bici (e ritorno)

lago-garda-bici

Eric è un ragazzo belga di 33 anni. E’ partito in bici lo scorso 3 luglio dal Belgio, ha attraversato la Francia ed è sceso in Italia.

Con la sua Kona Sutra ha scalato il Moncenisio e da lì è ridisceso verso Torino. Poi ha attraversato tutta la Pianura Padana, tenendosi a sud di Milano (ha fatto tappa a Pavia) e quando è arrivato in prossimità del lago di Garda, ne ha costeggiato tutta la sponda orientale, da sud a nord, arrivando fino a Riva del Garda. Qui si è fermato a salutarmi.

passo-rombo-bici

È stata una piacevolissima sorpresa ritrovarmelo qui in Italia. Ci siamo conosciuti grazie alla passione comune per la bicicletta e negli ultimi mesi la nostra comunicazione si è svolta solo tramite la tecnologia: telefono, mail, social. È incredibile come una semplice bicicletta (e un po’ di pazienza e un po’ di sudore) possano annullare le distanze e avvicinare le persone.

eric-silla- belgio-italia

Riva ha segnato il giro di boa del viaggio di Eric. Dall’Italia, risalirà di nuovo verso il Belgio, ma stavolta passando per l’Austria (Passo Rambo, da Merano) e la Germania.

Così, all’indomani della sua ripartenza, ho deciso di accompagnarlo per qualche chilometro, fino a Bolzano, dividendo con lui un po’ di fatica e un po’ di strada.

Come sempre, in bici si chiacchiera, e così è nato questo breve video, in cui Eric mi ha raccontato come ha preparato il suo viaggio e come si è allenato. Mi ha anche spiegato come funziona in Belgio, dove il lavoratore che si reca al lavoro in bici ha diritto a un rimborso chilometrico da parte dello Stato: un ottimo incentivo per incoraggiare le persone a lasciare l’auto in garage e fare un po’ di attività fisica. Eric si è allenato principalmente così: tre giorni alla settimana, ha pedalato la distanza casa-lavoro (50 km andare e 50 km tornare).

Nell’articolo, trovate anche qualche foto del viaggio di Eric. Se volete seguire il suo viaggio tappa per tappa, questa è la sua pagina Facebook: Cycling Discovery Tour.

lago-moncenisio

Lascia un commento