Dino Lanzaretti, video intervista sul viaggio in Siberia

con Dino Lanzaretti ad Arco, Trentino

Dino Lanzaretti è uno dei cicloviaggiatori più curiosi e simpatici che abbia mai conosciuto.

Ha fatto del viaggiare in bici uno stile di vita e, come recita il suo sito, “del cielo il mio tetto e del Mondo la mia seconda casa”.

Ad oggi, ha pedalato in ben 60 paesi del mondo, percorrendo oltre 70mila chilometri sulla sua bici in acciaio accessoriata con borse da viaggio, tenda e fornelletto da campo.

L’ultima volta che ho avuto la fortuna di incontrare Dino Lanzaretti è stato lo scorso dicembre, due giorni prima che Dino concludesse il suo lunghissimo viaggio in bicicletta da Magadan all’Italia, attraversando prima la Siberia Orientale e poi la Mongolia, l’Asia centrale, il Caucaso, la Turchia e la Grecia.

È stato in viaggio per 11 mesi, percorrendo circa 17.000 km. La temperatura minima raggiunta? 55 gradi Celsius!

Al di là della sua passione per il viaggio e per la bici, al di là della sua simpatia per il modo di porsi davanti a una camera e raccontare le sue avventure con spontaneità ed entusiasmo, stimo Dino per la sua capacità nel preparare con rigore metodico ogni sua avventura. Ad esempio, è stato affascinante seguire in che modo ha modificato le sue borse dotandole di materiali più resistenti al freddo estremo, o come si è auto-costruito una protezione per il suo fornelletto da campo per evitare dispersioni di calore durante la cottura dei cibi a temperature inferiori ai 50°C.

Più ironica, invece, la sua spiegazione sulla metodologia per bere sempre acqua fresca, anche nel deserto, sfruttando i principi della fisica:

Il 22 dicembre 2018 mi trovo con Dino Lanzaretti ad Arco, in Trentino Alto Adige. Dino è diretto verso Rovereto e poi da lì affronterà il Passo delle Fugazze, prima di raggiungere Schio, la sua città. Pedaliamo insieme per qualche chilometro. Infine non resisto dal fargli qualche domanda sulla sua ultima avventura.

Perché un viaggio in bici in pieno inverno, e tra l’altro nella Siberia Orienta, il posto più freddo del pianeta?

Quali emozioni e paure ha vissuto? Cosa si porta a casa da questa esperienza? Come si fa a tornare alla vita “normale” dopo quasi un anno di viaggio?

Ecco la video intervista con Dino Lanzaretti:

Per chi volesse scoprire di più su Dino Lanzaretti e sui suoi viaggi in bicicletta, ecco il suo sito: www.dinolanzaretti.it

Un grazie di cuore a Dino per la sua disponibilità e anche per aver contribuito ad ispirarmi attraverso le sue avventure.

Lascia un commento